Cos’è successo ai fondi obbligazionari?

La maggior parte dei fondi obbligazionari delle diverse case di investimento internazionali, da Maggio 2013 ad oggi, hanno subito una sensibile diminuzione del valore delle quote.

Facciamo un passo per volta

Innanzitutto partiamo dal capire cosa sono i fondi obbligazionari: i fondi obbligazionari investono prevalentemente in titoli di debito a medio-lungo termine (dai 2 ai 6 anni circa) emessi sia da Stati Sovrani sia da enti pubblici e da società private. Non possono, invece, acquistare titoli azionari.

In poche parole è un paniere di varie singole obbligazioni, solitamente diversificate geograficamente, per valuta, per durata, per settore di appartenenza dell’emittente ecc., le quali, salvo fallimento dell’emittente, rimborsano il capitale a scadenza.

Perché allora il valore è sceso?

Per capire il funzionamento di un fondo obbligazionario partiamo capendo come funziona una singola obbligazione. Prendiamo ad esempio un titolo obbligazionario con durata 5 anni (2014-2019) e cedola 4%, acquistato in emissione a valore 100 e che rimborserà quindi 100 a scadenza.

Mettiamo che a un anno dal nostro acquisto i tassi di interesse scendano dal 4% al 3%, e quindi le nuove obbligazioni in emissione a valore 100, rendano un punto percentuale in meno del titolo in nostro possesso. Cosa succede alla nostra obbligazione? Avendo noi un titolo più “pregiato” perché rende di più di quelli reperibili in emissione sul mercato, il suo prezzo salirà grossomodo dell’1% per ogni anno mancante alla scadenza: nel nostro caso salirà allora a 104. In altre parole avremo avuto in un solo anno un rendimento dell’8% (4% di cedola + 4% in conto capitale).

Ma cosa succederebbe se dovessimo tenere questo titolo fino a scadenza? Il rendimento sarà ancora così alto o scenderà? E di quanto?

La nostra obbligazione dovrà essere rimborsata a 100, dunque se non la vendiamo perderà quella plusvalenza generata grazie al calo dei tassi di interesse. Vediamo in che modo: da quel momento in poi il rendimento a scadenza scenderà al 3%, poiché noi continueremo a ricevere ogni anno il 4% di cedola, ma il nostro capitale perderà nei 4 anni che mancano a scadenza il 4% guadagnato il primo anno grazie al calo dei tassi di interesse (circa un 1% all’anno). Di conseguenza 4% di cedola – 1% di calo del capitale annuo = 3%. Ecco allora che la nostra obbligazione sebbene abbia una cedola del 4% rende invece il 3%. Il risultato finale non cambia perché all’8% del primo anno si sommano 4 anni al 3%, per un totale di 20% in 5 anni, proprio quanto ci aspettavamo all’acquisto del titolo.

E se invece dal giorno dell’acquisto i tassi salgono, cosa succede?

Prendendo l’esempio di prima, se dopo un anno i tassi salgono dal 4% al 5%, il valore del titolo scenderà a 96. Analogamente al precedente caso, il primo anno di vita dell’obbligazione ci avrà reso nulla (4% di cedola – 4% di perdita in conto capitale). Ma se la teniamo fino a scadenza cosa succede? Dovendo rimborsare a 100, il titolo dovrà riguadagnare il 4% perso il primo anno al quale si sommeranno le future cedole del 4%: in poche parole il rendimento a scadenza sarà cresciuto al 5% (cedola annua del 4% + 1% di recupero capitale per i restanti 4 anni).

Questo ci fa capire che nel mondo obbligazionario, quello che ci viene “regalato” il primo anno come plusvalenza grazie alla discesa dei tassi, ci verrà poi tolto nei successivi 4. Viceversa, quello che ci viene “tolto” il primo anno causa rialzo dei tassi, ci verrà restituito nei successivi 4.

Un fondo obbligazionario funziona come una singola obbligazione. In realtà subentrano altre variabili che possono variare il risultato, quali la gestione attiva del gestore, il cambio, i costi ecc. ma il principio è lo stesso.

Dunque se avete investito in fondi obbligazionari negli ultimi 10 mesi e avete notato una preoccupante discesa del vostro investimento, abbiate fiducia perché quello che vi è stato “tolto” inizialmente vi verrà restituito negli anni avvenire, è una legge matematica!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...